/ Inneres Auge /

Inneres Auge è un progetto visivo cominciato con lo pseudonimo di Pavlove der Visionaer nell’ottobre 2009 a Milano, la città che ha dato il coraggio e la possibilità a molti giovani creativi di trasformare la propria passione nel proprio lavoro. Pavlove è andato a cercarli per ritrarli nel loro ambiente: musicisti, designer, stilisti, fotografi, attori hanno aperto la porta e si sono lasciati chiudere gli occhi per offrire il loro sguardo interiore. Gli occhi chiusi sono l’elemento distintivo del progetto, il particolare che in ogni immagine immediatamente ci colpisce. La chiusura dello sguardo nei confronti del mondo esterno, che ispira ma anche disturba il lavoro creativo, coincide con l’apertura della visione verso uno spazio interiore, che permette il raccoglimento necessario alla creazione di un’idea.

(Testo Arianna Malacrida)

Produzione 2009